Meditazione – Mindfulness

Mindfulness non si riferisce a un particolare stato della mente ma a un particolare tipo di atteggiamento verso la vita.

Kabat-Zinn l’ha così definita: “la mindfulness significa prestare attenzione in un modo particolare; su un obiettivo, nel momento presente e senza giudicare”

Praticare  la mindfulness significa incentrare il focus della propria vita sul momento presente, consapevoli del fatto che il passato non esiste più, il futuro è solo una fantasia e l’unica realtà disponibile è la finestra  percettiva che abbiamo  nel momento presente, unico istante nel quale si svolge la nostra esistenza.

Già seguendo questo principio quasi la totalità delle preoccupazioni inutili viene eliminata  poiché la maggior parte di queste non riguarda pericoli reali,  ma sono create da pensieri che riguardano il passato e causano sensi di colpa o rimpianti, oppure  pensieri che riguardano ipotetici  scenari  futuri pieni di pericoli e minacce  e creano ansie e timori.

A tal proposito  è importante  sottolineare che nel predire eventi futuri  la mente  raramente lo farà  in modo neutro e imparziale  ma,  per motivazioni legate  al pericoloso  contesto ambientale nel  quale ci siamo evoluti,   prediligerà scenari   che presentano  rischi  e insidie varie.

Preoccuparsi non aiuta

Prima di iniziare con la pratica è utile quindi fare una distinzione tra preoccupazioni e problem solving costruttivo.  Il problem solving è un processo lucido di analisi  finalizzato a trovare  soluzioni a  situazioni  problematiche.  Le preoccupazioni invece  includono un tipo di pensiero circolare,  ripetitivo e spesso ansioso che in genere  non produce risultati pratici.

Le preoccupazioni infatti  non risolvono problemi: Sono le azioni a farlo.

Lo stato creato dalla pratica Mindfulness o altre  metodologie similari è quello in cui,  se richieste,  le azioni migliori per superare nel modo più efficiente una determinata situazione,  tendono ad affiorare naturalmente. Questo senza che il nostro raggio di azione  sia limitato da schemi reattivi passati ed emozioni disturbanti.

Sviluppare un atteggiamento Mindfulness significa quindi restare presenti ed equanimi nell’esperienza corrente,  in modo aperto,  senza seguire gli abituali schemi di comportamento quando non necessari.

mindfulness
mindfulness

Mycounselor Manuela Fogagnolo

Precedente La forza della natura Successivo Empatia, attitudine del counselor.